Despero

08/14/2009

<<Scrittura veloce, ironica, ricca di piccoli eventi quotidiani,
piena di musica [...]…
Uno scrittore da scoprire e pieno di cose da raccontare>>
La Repubblica


200 pagine che scorrono via ad una velocità che mi ha stupito, 5 ore e il libro è chiuso. Una storia che ti prende, rapida e intensa, un flash back unico fino ad arrivare al presente e alla conclusione. Amara e che ti lascia un po’ di angoscia dentro pian piano che se ne delineano i contorni. E quando ben capisci quello che è successo è tutto finito e ci rimani male, perchè volevi che tutto andasse diversamente. Bello. E pensare che l’ho acquistato più di un anno fa e l’ho lasciato lì a prendere polvere. Mea culpa…

No Comments