Il Gelo Della Bassa

01/17/2010

La domenica mattina, se per caso non aveste mai avuto il piacere di mettere il naso fuori di casa prima di mezzogiorno, fa freddo. Fa particolarmente freddo. E c’è la nebbia, tanta. E ci sono greggi di pecore che usano altre pecore per proteggersi dal gelo. E soprattutto non c’è in giro un cane, nessuno, per kilometri e kilometri, il che dopotutto non è neanche così tanto spiacevole, mi piace guidare nella solitudine con la musica a palla in macchina. Però c’è sempre quel fatto di doversi svegliare, lavarsi, vestirsi, risvegliarsi che nel frattempo avete fatto un altro pisolino, aprire la porta di casa, salutare il pinguino congelato che tenete come portaombrelli e andare verso la vostra destinazione. E intanto continuate a pensare che fa un freddo porco e chi cavolo ve l’ha fatto fare. FlashForwad (no, non il telefilm). Ad un certo punto tendete l’orecchio verso gli spettatori, cosa che solitamente non fate soprattutto in una fredda domenica di gennaio, e vi accorgete che vi stanno dando dello “Scamarcio”. Sorridete, tutto acquista un senso e capite perchè vi fate tutti questi sbattimenti…

No Comments