Delirio Da #FixReplies

05/13/2009

Oggi, o meglio ieri, sono stati introdotti dei cambiamenti su Twitter che pare abbiano sconvolto milioni di persone. La gente non riusciva più a leggere le risposte non indirizzate a loro e questo ha sconvolto mezzo (a me sinceramente la cosa non toccava minimamente) mondo del social network, che utilizzava questa “possibilità” per poter trovare nuova gente da aggiungere alla propria lista. Visto il delirio che si era scatenato mi sono informato sul blog ufficiale e leggendo gli ultimi due post ho capito tutta la situazione (QUI e QUI) e l’ho spiegata in un TwitLonger che riporto pure qui, per completezza di informazione (e per sfruttare l’ondata del momento :) ):

Spieghiamo sta cosa del #fixreplies prima che la gente si suicidi.

Prima di ieri, andando nei settings–>notices del proprio account, era possibile scegliere se visualizzare o meno nella propria timeline i twit indirizzati (e quindi comincianti con @) a gente non presente nella propria lista following.

ESEMPIO: io seguo @tizio, ma non seguo @caio. Se sceglievo di visualizzare tutti i replies se @tizio avesse scritto qualcosa del “@caio mi stai sulle balle”, l’avrei visualizzato.
Se invece decidevo di non visualizzare tutti i replies, questo non lo avrei visto.

Ieri questa possibilità di scelta è stata tolta, impostando di default e come unica scelta possibile quella di NON visualizzare i twit che iniziano con reply a gente che non si segue.

Ciò detto, oggi è iniziata una sommossa popolare (trending come #fixreplies) perchè molta gente utilizzava questa possibilità per conoscere altra gente. Vista questa “rivoluzione” gli admin di twitter stanno pensando ad un’altra soluzione (http://blog.twitter.com/2009/05/whoa-feedback.html#links). Quello di cui non vi dovete preoccupare è: QUALSIASI, e ripeto QUALSIASI, twit che NON comincia con @ verrà sempre visualizzato.

ESEMPIO: @caio dice “a me stanno sulle palle quelli come @tizio” …

Questo twit veniva visualizzato prima dei cambiamenti e verrà visualizzato anche dopo.

Quindi il #followfriday non muore.

Sperando di essere stato chiaro…

UPDATE: Nuovi aggiornamenti sulla faccenda QUI. Hanno trovato una via di mezzo momentanea al “problema” che implementeranno a breve per poi permettere un aggiornamento più sostanzioso che stanno valutando in queste ore

No Comments