Traumatici Risvegli

03/5/2010

Stamattina ho avuto la brillante idea di non sentire la sveglia. O forse non è suonata, ma tanto il risultato non è per nulla diverso. Sveglia alle 7.27 e alle 7.37 ero magicamente sul treno, ancora non mi spiego come, dopotutto gli allenamenti che sto facendo a settembre serviranno a qualcosa oltre a riuscire a correre su un campo erboso per 90 minuti. Detto questo, son rimasto rincoglionito fino al primo caffè della giornata che è arrivato un’ora e mezza dopo la sveglia grazie a Trenitalia che ha ben pensato di interrompere per 20 minuti la linea sul passante ferroviario per un non meglio specificato motivo. Ora sono nell’aula del Politecnico dove martedì ho aspettato 6 ore prima di poter fare l’orale, sono in riunione, penso al cuscino da cui mi son dovuto separare violentemente questa mattina e ho una fame pazzesca. I qui presenti sono avvisati, potrei addentare qualche gamba.

No Comments