Io Contro Il Grande-Dio-Delle-Macchinette Ep. 2

06/13/2009

Sottotitolo: “Perchè non è mai finita finchè non lo decide Lui”

Pare ormai evidentente che lassù qualcuno mi appia preso piacevolmente come suo divertimento personale. Sì, il Grande-Dio-delle-Macchinette ha colpito ancora e l’ha fatto, se possibile, ancora più subdolamente della volta scorsa. La scena si svolge in tarda serata nella stazione di Milano Lambrate, le membra sono stanche, abbiamo appena mangiato una pizza e abbiamo una sete clamorosa. Visto che le regie Ferrovie dello Stato hanno dotato quasi tutte le pensiline di distributori automatici decido di approfittarne per placare le mie voglie di monossido di diidrogeno, mi preparo con il necessario eurino (direi di non soffermarmi sul prezzo, manco volessi dello champagne) e mi avvio verso la – poi maledetta – macchinetta. Inserisco con una certa foga la monetina che mi viene immediatamente rimandata indietro. Ritento, di nuovo, ritento, ancora e ancora. Niente non la prende, ma io non demordo. Essendo ormai serata di sbattimenti decido di farmi le scale e provare sugli altri binari, ma nulla, la mia monetina proprio non gli piace. Mi viene la brillante idea di provare con due cinquanta centesimi, inserisco e li prende! Già sto esultando alla faccia del Grande-Dio-delle-Macchinette, ma come avete ben imparato questa è la mossa più sbagliata da fare. E infatti non va la pulsantiera e quindi non posso selezionare nulla. Sconsolato provo a farmi restituire i soldi, cosa che solitamente non funziona mai, ma stavolta va e mi viene restituito un euro intero. Commetto il mio secondo errore emettendo un “AH-AH” nelsoniano e reinserendo i soldi per poter fare la mia danza della vittoria. Errore, perchè oramai il Grande-Dio-delle-Macchinette è visibilmente fuori di sè, due esultanze così sfacciate in una sera sola non è solito perdonarle e infatti non fa sconti. Mi ha mangiato l’euro che ho inserito! Mi allontano quindi sconfitto, senza acqua e assetato. Cornuto e mazziato!

Sì sì, ti odio Grande-Dio-delle-Macchinette, TI ODIO!

6 Comments