I Pilastri Della Terra

11/20/2009

Non avevo mai letto Ken Follet prima d’ora e ho sempre avuto questo libro che girava per caso. Ogni tanto ci passavo a fianco, lo guardavo e intimamente pensavo “prima o poi ti leggerò librone, prima o poi” salvo poi rinunciarci dopo qualche pagina per non so quale strano motivo. Poi mi son deciso, preso da un raptus, ma mi sono accorto che la copia che mia madre aveva comprato qualche eone fa non aveva le ultime pagine. Abbandonato di nuovo… Poi un bel giorno di luglio l’ho trovato scontato, l’ho preso e ho aspettato che i tempi fossero di nuovo maturi, venerdì scorso l’ho iniziato, ieri l’ho finito. Bello! Appassionante dalla prima all’ultima pagina, non ci sono momenti morti, i personaggi sono caratterizzati molto bene tanto che a volte m’è venuta voglia di andare da Follet ad ammazzarlo di botte per quello che stava facendo passare ai miei preferiti. L’ho letto tutto d’un fiato, le storie che si intrecciavano, i colpi di scena e tutto il resto mi hanno costantemente tenuto attaccato al libro fino alla fine, quando lo chiudevo era come interrompere la visione di un film per una telefonata, insopportabile. Non ho neanche avuto la tentazione di rallentare sul finale come faccio di solito per non bruciarmelo, dovevo sapere come andava a finire. Ora ho voglia di andarmi a prendere “Mondo senza fine” per vedere cosa s’è inventato ancora Follet che entra di diritto nella schiera degli scrittori che stimo. Voto (scontato): 9,5.

4 Comments