Dio Benedica L’Esselunga (di Rubattino)

01/19/2009

Lunedì mattina. Sveglia alle 6. Treno per Milano. Pensieri: lei, la spesa, lo studio, lo sbatti… Cazzo la spesa! Che palle! Ma perchè dobbiamo mangiare?! Perchè mi chiedo io?! E’ proprio così necessario?! “Si farebbe un secolo prima” (cit.) se noi non dovessimo mangiare (o “se lei tornasse vestita soltanto del bicchiere” per concludere la citazione)…

Guardo l’orologio. 7.50. Ma che supermercato vuoi che ci sia aperto a quest’ora, a Lodi aprono tutti alle 9. Salgo sulla 54 e comincio a fare calcoli per ottimizzare al meglio i tempi, da buon ingegnere che sono. Penso se mi conviene accamparmi fuori dall’Esselunga ed aspettare che apra oppure andarmene a casa e digiunare. Ma quando il bus gira l’angolo per raggiungere via Pitteri mi appare davanti una sublime visione! L’Esselunga è aperto! E andiamo!

Scendo con la valigia appresso e subito vengo colto da sconforto pensando al dover fare la spesa portandomi appresso la valigia, visto che l’ultima volta volta che ho provato a chiedere al gabbiotto degli inservienti (dell’Esselunga in Porta Venezia) se me la potessero tenere da qualche parte la scena è stata: Io: “scusi non è che mi può tenere lì la valigia mentre faccio la spesa” Tizia: “Guardi che non siamo mica un deposito custodito” Io: “Beh ma non mi importa che la guardiate, basta che la mettiate lì dietro” Tizia: “Mi correggo. Non siamo mica un deposito” Io: “*Ad alta voce* GENTILISSIMA! Buona giornata! *bisbigliando* Ma inculati e che ti venga il cagone… ” … Privo di speranze vado al gabbiotto e timidamente porto la mia richiesta che magicamente viene accolta! Faccio la spesa tutto contento e torno a ritirare la valigia dal gentilissimo inserviente (sto termine suona troppo di Scrubs :P ).

La prossima volta che passo da Porta Venezia con la valigia vedrò di passare ancora dall’Esselunga giusto per farmi rispondere che non sono un deposito, ma questa volta facendomi poi chiamare il direttore. Così insegnano alle commesse un po’ di Customer Relationship. Ciapa su!

E Dio benedica l’Esselunga (di Rubattino), la cui unica pecca è quella di avere una copertura GPRS pessima :) .

ZazzA

No Comments