Grazie.

06/21/2009

- Perchè solo un’idiota poteva pensare che Toni avrebbe risolto la partita. E’ 3 anni, dal Mondiale 2006, che aspettiamo un gol importante da sto pseudo attaccante ed è 3 anni che l’unica cosa che riesce a tirar fuori dal campo sono una valanga di insulti. E’ il giocatore meno tecnico della storia del calcio, secondo solo a Filippo Inzaghi, eppure, non si sa come, viene SEMPRE convocato in nazionale come se fosse fondamentale. Piuttosto naturalizzerei Amauri. Ora capisco il perchè di QUESTA canzone fatta dai nostri amici crucchi.

- Perchè solo un altro idiota avrebbe potuto pensare di inserire Rossi togliendo Iaquinta e non Toni. L’unico modo di fare del male al Brasile stasera (e s’è visto nel secondo tempo con Pepe) era prenderli in velocità. E invece Lippi ha la brillante idea di levare l’unico attaccante veloce che avevamo in campo per lasciare dentro un Mammuth immobile. Gran pensata.

- Perchè De Rossi e Camoranesi sono irritanti! Il primo ha fatto tutta la partita a fare passaggi solo con colpi di tacco, sbagliandoli. Il secondo ha corso come un forsennato dietro palloni inutili per poi stare immobile quando perdeva palloni importanti.

- Perchè Cannavaro e Dossena devono capire che “LINEA del fuorigioco” non si chiama linea per un qualche sfizio artistico degli inventori delle regole del calcio. Si chiama linea perchè non è una CURVA, o babbei! (concedetemi questa libertà matematica dove per linea si intende evidentemente linea retta, visto che matematicamente parlando una curva è una linea).

- Perchè prendere gol al 40′ in contropiede perchè si è tutti proiettati in avanti come un branco di cammelli l’ho visto fare solo alle peggiori squadre di terza categoria. Perlomeno però queste squadre poi lo capivano e non lo facevano più, mentre l’Italia di stasera ha provato a prendere anche il quarto, quinto e sesto gol alla stessa maniera, ma i brasiliani sono stati clementi.

- Perchè sti sudafricani con ste cavolo di trombette hanno veramente stracciato le balle. Fortuna che ora ce ne torniamo a casa!

POSTILLA: è vero, la Confederations Cup non è una competizione di quelle che ti fanno disperare e soprattutto è una competizione, diciamo, di poco valore. Lungi da me, come invece qualcuno ha fatto, parlare di esonero di Lippi, è comunque il CT che ci ha fatto vincere il Mondiale e che nel girone di qualificazione – che è ciò che conta – è in testa. Detto questo è anche vero che una volta che si comincia un torneo del genere ci si tiene a vincerlo comunque e quindi queste scelte idiote e questi comportamenti da giocatori di serie inferiore sinceramente mi fanno arrabbiare non poco. Dopodichè, amen! Ci torneremo l’anno prossimo in Sudafrica, magari facendo meglio, spero, e senza commettere gli stessi errori…

No Comments