Foursquare e la guerra dei check-in. Aveva ragione Yoda.

by deadmanwriting on 03/10/2011

E’ successo un’altra volta: qui in Ambito5, agenzia che ha deciso di avvalersi della mia “professionalità”, mi hanno chiesto di scrivere un altro post. As usual approfitto del mio lavoro di là per rimpinguare le pagine di qua. Il post originale lo trovate tranquillamente ospitato su queste pagine… Usate la forza.

Per Foursquare l’SXSW di Austin è sempre stato terreno fertile per l’annuncio di grandi rivoluzioni. Lo è stato nel 2009, anno di lancio della piattaforma di geo-social network in cui venne fatto passare il concetto di “trasformare la vita in un gioco”; lo è stato anche il 2010 quando, forti di 500.000 utenti, furono introdotte le trending venue, per mettere in evidenza i luoghi più frequentati del momento. E lo sarà il 2011.

Questa notte è stata rilasciata la versione 3 per iPhone e Android (a breve quella per BlackBerry, i cui utenti inviperiti non hanno tardato a farsi sentire nei commenti al post) e le novità saltano subito all’occhio. La logica si sposta da quella del gioco costruito sui check-in verso una visione più ampia orientata al vivere meglio le città. Ecco spiegato il perché di tutti gli aggiornamenti introdotti:

La nuova sezione “Explore”: grazie a questo tab è possibile cercare luoghi non più solamente in base al nome o ai tag – spesso nemmeno troppo rilevanti, se vogliamo essere sinceri – ma anche in base a dei nuovi parametri come i check-in degli amici, la presenza di suggerimenti, il giorno della settimana, l’engagement con gli altri utenti… Un bel passo avanti insomma.

La nuova classifica: questa è la parte che fino ad ora, nonostante l’idea del gioco che Foursquare vuole far passare, è stata meno considerata. Nascosta nei meandri dell’applicazione e dimenticata molto in fretta è stata rivista completamente dando valore al singolo check-in e incentivando l’esplorazione di nuovi luoghi. Vedere per credere.

I nuovi special: visto che sul fronte della scoperta di nuove opportunità per i nostri clienti siamo parecchio attivi, questa è la novità che ci interessa maggiormente. In questa settimana verrà abilitata la possibilità di attivare dei nuovi special legati agli swarm (gruppi estremamente numerosi di utenti), ai gruppi di amici o a chi frequenta un posto per la prima volta, oltre a quelli già esistenti. Molto simili a Facebook Deals, non credete? Ma d’altronde non è stato proprio Facebook a “prendere spunto” da Foursquare?

Insomma, parafrasando uno che di futuro se ne intende verrebbe da pensare che “cominciata la guerra dei check-in è”.

  • http://www.everydayshow.eu PB

    Facebook places deve morire. Davvero.