LOUD!

by deadmanwriting on 11/4/2009

Voglio che sia chiara una cosa a tutti, io la musica non la sento, la ascolto. E per chi non lo sapesse, son due cose completamente diverse.

sentìre [sen'tire] v.tr., v.intr. : 1 vtr avvertire sensazioni e impressioni suscitate da stimoli esterni

ascoltàre [askol'tare] v.tr. : 1 vtr udire con attenzione

Finita questa parentesi simil-culturale e di cui non fregava nulla a nessuno, passiamo alle considerazioni serie. Siccome appunto mi piace ascoltarla la musica e non solo sentire un rumore di sottofondo che a volte rischia addirittura di risultare più fastidioso che altro, ecco, mi piace ascoltarla al volume che più le si addice ovvero “a palla”, che si senta un po’ quando la gente mi passa a fianco. A casa indosso le cuffie o attacco l’impianto stereo e mi chiedo sinceramente com’è che i vicini non si siano ancora lamentati dopo 16 anni che vivo qua visti i livelli da discoteca che si raggiungono ogni tanto in camera mia. Ma poi chissenefrega sinceramente. Quando sono in giro invece ho dovuto trovare un compromesso essendo che gli auricolari li sbatto e li maltratto manco fossero degli stracci. Mi rifiuto di comprare quegli auricolari superipermgaultrafighi che ti si infilano nel cervello come un martello pneumatico per la modica cifra di un rene, quattro polmoni e mezzo cuore, così come mi rifiuto di comprare auricolari a 1$ su dealextreme (ogni riferimento a fatti, cose o persone è puramente non casuale) nei quali gli operai cinesi si dimenticano di inserire qualsiasi tipo di subwoofer rendendo la tua musica simile ad un irritante cinguettio.

Una sola cosa rimane fissa. Casa, treno, auto, università, autobus, aereo, ospedale io ascolto musica a volume alto. Quindi tu vecchietta alla fermata dell’autobus che mi prendi per pazzo o tu studente del primo anno che ricopia meticolosamente gli appunti lanciandomi occhiatacce minatorie è inutile che mi guardiate male, se vi dà così tanto fastidio ditemelo tranquillamente senza nessuna paura. Poi spostatevi da un’altra parte.

  • http://twitter.com/signaleleven Michael

    Mi fischiano le orecchie. E non è per la musica alta :D , ma per il riferimento non casuale.

    E cmq, le prime che ho comprato erano buone, solo tu ti lamentavi. Poi si sono…diciamo…disintegrate, ma la qualità sonora era discreta. Non ottima, ma discreta, e siccome le uso IN GIRO, non c'e' problema.

    Ora per l'incredibile comodità del tasto/microfono uso gli auricolari originali iphone. ma se sento solo musica ho dei Philips da 10 euro, con “gancio” dietro le orecchie, perfetti per correre, che sono al settimo/ottavo paio (si rompono per utilizzo sconsiderato, non per fragilita' intrinseca).

    Ecco giusto per chiarire. :)

    A parte che per studiare al poli gli auricolari SONO necessari, non vedo come potesse studiare lo sfigatello del primo anno. Ho passato il pomeriggio in “Sala lettura”, ovvero un corridoio con dei tavoli, e ho avuto rumore di pioggia nelle orecchie per coprire le starnazzate dei gestionali. E poi ho visto due architetti!! Orrore. E parlavano di rendering. Ma vabbe', sto divagando. Cosa stavo dicendo? Boh…

  • http://www.deadmanwriting.com deadmanwriting

    No beh, erano ben lungi dall'essere discreti… Diciamo scarsi e facciamogli pure un complimento. Completamente mancanti di qualsiasi tipo di suono sotto i 2kHz, ma vabbè, eravamo già arrivati alla conclusione che i miei parametri di decenza riguardo all'ascolto della musica son più alti rispetto ai tuoi.

    Questa mattina ero nel corridoio di sotto dove c'era meno casino rispetto a sopra, lo sfigatello stava ricopiando diligentemente i suoi appunti di Algebra e Geometria Analitica o qualcosa del genere e continuava a lanciarmi occhiate infastidite. Ovviamente me ne sbattevo tranquillamente, non è un'aula studio in cui si pretende il silenzio, anche se effettivamente si raggiungono dei livelli di rumore fastidiosissimi quando si riempe di ingegneri trendy come sono i gestionali.

    Gli architetti, boh, cercavano di rubarci il segreto del vestirsi bene nonostante si frequenti il Politecnico. Se vedevano me erano spacciati :P

  • Matrix

    Non potrei essere più d'accordo…