Tregua

by deadmanwriting on 10/16/2009

Sembrerebbe che nei piani alti oggi si siano accorti di aver dimenticato l’autunno per strada e abbiano cercato di rimediare al danno e soprattutto di concedere una tregua alla povera gente che s’è vista costretta a tirar fuori il giubbotto invernale ancora prima di metà ottobre. Scrivo sotto un tiepido sole direttamente dal campus Bovisa grazie alla connessione del Politecnico che qui va, mentre nelle aule nuove no (e questo devo ancora capirlo) e attendo ancora qualche minuto prima di assaltare i panini che ho nello zaino e placare questa fame da mammuth che mi attanaglia lo stomaco da questa mattina. Mattina in cui mi son ricordato di quanto sia inquinata l’aria di Milano andando da Lambrate a Loreto a piedi per raggiungere il Politecnico e avere un piacevole incontro che mi lascerà parecchio da riflettere e poco tempo per decidere, ma ce la farò…

Nel frattempo, proprio mentre scrivo, il sole diventa sempre più pallido, la temperatura cala e un incazzatissimo gruppo di pinguini sulla panchina a fianco mi lancia strane occhiate malefiche… Ho paura…