E Poi Dicono Di Noi…

by deadmanwriting on 03/23/2009

DeadManGrocering

Più e più volte mi sono sentito dire da gente più anziana che i “giovani d’oggi” (su cui ci scatarro su – cit.) sono dei cafoni-maleducati-machivelehainsegnatelebuonemaniere-andatealavorarescansafatiche-figlidipapà-buoniannulla. Prima fra tutte la vecchietta di Piazza Castello a Lodi da cui sono stato insultato parecchie volte con l’unica colpa di essere stato seduto su di una panchina (ma lei resta l’idola indiscussa delle folle!). Oggi però ho da dire qualcosa anche io:

LUOGO: Supermercato. Zona Porta Venezia.

ORA: Lunedì mattina, h11 circa.

I FATTI: Il supermercato già di per sè è un buco, un budello, che i mercati arabi in confronto sono vuoti. In più il lunedì mattina vengono riforniti tutti gli scaffali, quindi oltre alla gente già presente si aggiungono tutti i dipendenti con carrelli enormi e pieni zeppi di roba. Io mi aggiro tranquillo, con il mio carrellino e faccio ben attenzione a non urtare la gente e a non stare in mezzo alle palle. Mi immagino quanto darebbe fastidio a me e quindi agisco di conseguenza per non rompere le scatole agli altri. Ad un certo punto sento, in sottofondo alla musica del mio iPod, un “E levati te!”. Sorvoliamo sull’italiano, mi giro e vedo una vecchietta che con fare indisponente mi viene addosso praticamente urlando. Vabbè, penso, sarà la menopausa. E invece no, continuando la spesa ho ricevuto gomitate nella schiena e nei fianchi sempre da soggetti riconducibili alla categoria “anziani” che se avessi fatto un incontro di pugilato probabilmente sarei tornato a casa molto meno sfatto e con meno lividi. La prossima volta mi presenterò armato di ginocchiere, gomitiere, casco e scarpe antinfortunistiche e poi voglio vedere con che modi si avvicineranno le simpatiche vecchiette! A calci e via! Ma guarda un po’… Sono sconvolto e ho fatto una spesa, niente di che. Teoricamente.