ReWired

by deadmanwriting on 03/20/2009

Wired Italia

(clicca per ingrandire)

Tempo fa avevo annunciato al mondo l’acquisto del primo numero di Wired Italia. Avevo anche scritto che avrei scelto se eleggerla a rivista da avere a tutti i costi oppure se evitare di comperarla ancora. Ecco, ci sono “ricascato” e il secondo numero è ora tra le mie mani. Non senza averci pensato prima di acquistarlo. Il primo numero infatti s’è rivelato parecchio interessante, mi sono trovato di fronte una rivista effettivamente diversa da quelle che avevo sempre letto. L’ho spulciata e l’ho letta a fondo evitando di farlo quando avevo solo qualche minuto per potermela godere al meglio e devo ammettere che questa operazione ha quindi occupato una settimana del mio tempo. Il risultato è che mi sono ritrovato soddisfatto dell’acquisto e ancora sto valutando la super offerta d’abbonamento di 24 numeri a 19€ invece che 96€. In più, ciò che mi ha fatto piacere è che gli argomenti trattati incrociano spesso quelli del mio corso di laurea il che, oltre a interessarmi parecchio, non fa altro che avvalorare la scelta che ho fatto (sia di giornale che di laurea specialistica si intende). La rivista è sostanzialmente ben fatta e per il momento raccoglie il mio pieno consenso. Thumbs up!

(Se per caso ve lo state chiedendo, no, non lavoro per Wired. Non ancora, perlomeno. E questo non vuole essere un post pubblicitario, ma riflessivo e di condivisione delle mie impressioni :) )