Bratto 2008 – Raduno Arbitri

by deadmanwriting on 09/7/2008

Io, Zuc e Dade siamo appena tornati dal raduno precampionato degli arbitri della sezione di Lodi a Bratto (vicino a Clusone)… E’ stata una tre giorni strana, a tratti quantomeno devastante, a tratti divertentissima, ma partiamo col racconto giorno per giorno:

DAY 1: Ritrovo in sezione per la partenza prevista per le 15.30, ovviamente siamo partiti con 20 minuti di ritardo. Dopo soli 5 minuti di strada ci rendiamo conto che mancano due macchine all’appello, ci fermiamo, chiamiamo, aspettiamo… Aspettiamo… Aspettiamo… Aspettiamo… Dopo circa mezz’ora arriva la chiamata di una macchina “Siamo praticamente a Bergamo” “Ma vaff@#*!*§#@#][“… L’altra continua a latitare fino a che non scopriamo che sono stati tamponati… Riusciamo a ricongiurci all’altezza di Cassano d’Adda all’alba delle 18, ora teorica di inizio dei test atletici… Arrivo alla pista di atletica di Clusone alle ore 19.15… Sinceramente ci attendavamo di rimandare i test al giorno successivo, ma la buon’anima del presidente ha deciso che no, si facevano subito perchè avevano pagato il noleggio del campo… Ok! Ci cambiamo e cominciamo il riscaldamento, ma veniamo colti da un acquazzone di quelli epocali e ci inzuppiamo da far schifo, compresa ovviamente la pista di atletica che era diventata una piscina olimpionica. Fortunatamente siamo stati esonerati (solo per quella sera eh, abbiamo recuperato il giorno dopo) dal fare il test sui 50 metri, causa forte pericolo di distorsioni, cadute, botte, morte… Partiamo quindi per i 3000 metri sempre sotto la pioggia e sempre con la pista inondata… Tralasciando la maglietta che pesava 150 Kg e le scarpe che forse era meglio correre a piedi nudi o con le pinne… Il 1° km passa tranquillo, tempo decente (almeno per i miei ritmi da poltrone-non-allenato-neanche-in-previsione-dei-test), il 2° comincia a farsi sentire ma mi faccio forza, il 3° è un trauma: si sprecano le visioni di madonne, santi e annessi così come di apparizioni di natura varia tra le quali un aiutante di Willy Wonka che mi offriva una barretta di cioccolata… Taglio il traguardo alquanto provato con la maglietta che da 150 Kg era passata a 200 Kg causa sudore… Il tempo? 16’19″ … Una merda sostanzialmente (il tempo di riferimento era 13’20″)… Ma tant’è, non ce la facevo a fare di meglio… Dade un ottimo 13’21″, Zuc ritirato causa problemi al ginocchio… Arriviamo in albergo alle 21.15 e fortunatamente ci attende una cena come si deve… Serata tranquilla sul lago d’Iseo, rientro in camera.

DAY 2: Sveglia a orario improbabile, colazione, ritrovo, viaggio verso il campo in tenuta da gara (di questo sinceramente non ho capito il motivo), riscaldamento e test sui 50 metri… Questi invece sono andati bene, 6″70 con riferimento massimo a 7″, quindi decisamente soddisfatto… Dopodichè lezione pratica sul campo con simulazioni varie. Il pomeriggio invece abbiamo assistito ad una splendida (0_o) lezione tecnica di *sole* 5 ore tenuta dal presidente… Interessante eh, se non fosse che la parlantina del pres non è proprio delle migliori, quindi induce a sonnolenza o, dal lato opposto, a voglia di violenza verso il prossimo… Serata tranquilla in albergo.

DAY 3: Sveglia ad orario un po’ meno improbabile del secondo giorno, ma sempre pesante… Ci attendono i colloqui personali col presidente… Al mio turno vado sotto e comincia “A parte che ti devi allenare” (Come se non me ne rendessi conto anche io) “Poi per favore tagliati barba, capelli e togliti il piercing almeno quando arbitri che sembri un primitivo” e dentro di me “Certo e se mi vuole anche accompagnare dal barbiere per scegliere l’acconciatura non c’è nessun problema”… Per il resto bene, alla fine il problema è che mi devo allenare… Speriamo di trovare la voglia :-) 

Riepilogo del tutto: 3 giorni spettacolo, compagnia spettacolo, aria di cameratismo dappertutto, deliri pranzici (si dice?! Boh insomma, casino a tavola) e quant’altro… Da riproporre :-P

ZazzA

  • shuffler

    pffffff
    eccellente no?

  • shuffler

    pffffff
    eccellente no?