Serate in potenza

by dead.Zuc on 04/12/2008

Bene, quella di ieri sera IN POTENZA era una serata perfetta, tutti fuori belli contenti, bei propositi, gente che non usciva da un bel po’, insomma: tutti i presupposti facevano sperare divertimento in quantità masnadiche. Come invece insegna il buon Aristotele, oltre alla potenza esiste anche l’ATTO:

Ore 22: ritrovo in piazza
Ore 22.30: destinazione COLDANA, pare ci sia un live degli Overdue Drugs con annesso banchetto per compleanno di qualcuno
Ore 23.45: si inizia a pensare a qualche destinazione alternativa mentre il buon Mix sforna cocktail (aggratis) a non finire
Ore 0.30 si decide di andare a bere qualcosa a Milano, magari al Birrificio Lambrate o sui Navigli. Parecchie adesioni, circa 11/12 persone si infilano in macchina e raggiungono il Bennet di Pieve per aggregarci agli ultimi partecipanti e volare dritti a Milano
Ore 0.37: complici il desiderio di divertirsi e la poca sensibilità del piede destro sia di Jack che mia, in sette minuti netti siamo davanti all’aeroporto di Linate, ed è qui che inizio a farmi serie domande sul mio futuro: “Ma che cazz… qui non ci sono né i Navigli né la Birreria….”, e fu così che apparve il Magnolia! Tuttora non sono in grado di dire chi abbia scelto il locale, anzi se lo sapessi non sarei qui a scrivere ma ad alimentare il mercato nero di organi umani
Ore 0.45: si scopre che non solo il parcheggio (non custodito) costa 3 euro una tantum, ma l’ingresso al Magnolia comportava tessera obbligatoria del valore di 15 euro senza consumazione!
Ore 1.10: alcuni di noi entrano, tra i quali 2 piloti, altri sei restano fuori, tra cui io, fermamente convinto che se proprio dovevo i miei 15 euro me li spendevo in materia potabile, non in un foglio di carta.
Ore 1.35: ci rendiamo conto che in 6 su una 147 non ci staremo mai, di conseguenza contattiamo il buon Gaude desiderosi di un passaggio per il ritorno a casa. Poi cambiamo idea.
Ore 2.00: entriamo in un locale di scambisti poco lontano dal Magnolia. Resoconto: un Mojito e una Becks in bottiglia = 16 euro.
Ore 2.50: ok, dai basta cazzate, andiamo a farci un panino.
Ore 2.51: affanculo il panino andiamo a casa a dormire
Ore 3.30: dopo aver riaccompagnato tutti i passeggeri (tranne due che per forza di cose sono rimasti ad aspettare che gli altri uscissero dal Magnolia) siamo arrivati nella nostra cara e ridente Lodi, che mai più disdegnerò se non a fronte di un programma serale stampato su carta intestata e siglato da un notaio.

PS: memo per l’imperatore del mondo il sysadmin (me stesso): aumentare RAM del server che altrimenti manco risponde più ai ping…

  • http://www.deadmanwriting.com deadmanwriting

    Scena…

    Jack: “Ciao Titta andiamo sui Navigli”
    Titta: “No alle 2 chiude tutto, andiamo al Magnolia che AL MASSIMO c’è da fare la tessera, 10€ con consumazione”
    Jack: “Beh dai si può fare…”

    Il finale l’avete già letto -.-”

  • http://www.deadmanwriting.com dead.ZazzA

    Scena…

    Jack: “Ciao Titta andiamo sui Navigli”
    Titta: “No alle 2 chiude tutto, andiamo al Magnolia che AL MASSIMO c’è da fare la tessera, 10€ con consumazione”
    Jack: “Beh dai si può fare…”

    Il finale l’avete già letto -.-”